Pubblicazioni

Preliminare di vendita immobili in costruzione: l’atto notarile diventa obbligatorio.

Pubblicato il 27/04/2019

Il nuovo codice della crisi d’impresa (L. 155/2017), oltre a riformare tutta la normativa in materia di fallimento e procedure concorsuali, ha introdotto importanti novità anche per i contratti preliminari di immobili in costruzione. In particolare, in virtù di quanto previsto dal nuovo art. 12, lett. a) e b), del Codice, entrato in vigore il […]


Corte Costituzionale, n° 75/19. Valida per il notificante la notifica pec dopo le 21, entro le 24:00.

Pubblicato il 10/04/2019

Importante sentenza della Corte Costituzionale n. 75 del 19 marzo 2019 che, in materia di notifica di atti giudiziari a mezzo pec, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art 16 sentirsi DL 179/12, nella parte  in cui prevede che la notifica eseguita con modalità telematiche la cui ricevuta di accettazione è generata dopo le ore 21 ed […]


RIFORMA DELLA CRISI D’IMPRESA E DELL’INSOLVENZA. IL GOVERNO APPROVA IL NUOVO CODICE.

Pubblicato il 12/01/2019

Dopo una lunga gestazione avviatasi già nella scorsa legislatura, il Governo ha finalmente approvato, in esame definitivo, un decreto legislativo che, in attuazione della legge 19 ottobre 2017, n. 155, introduce il nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza. Il Codice ha l’obiettivo di riformare in modo organico la disciplina delle procedure concorsuali, con due […]


Inammissibilità del concordato preventivo. Esclusa la prededucibilità del credito vantato dal professionista

Pubblicato il 04/10/2018

La recente pronuncia del Tribunale di Modena 24/8/18 perviene alla condivisibile statuizione secondo cui non può riconoscersi la prededuzione, nel successivo fallimento, al credito del professionista che ha assistito un debitore nella fase di “preconcordato” qualora la domanda di concordato sia dichiarata inammissibile e – comunque – quando la dichiarazione di fallimento non è preceduta […]


Legge Pinto: la Corte Costituzionale, sentenza n 88/2018, riapre la porta alla proponibilità dei ricorsi risarcitori anche in pendenza del procedimento presupposto

Pubblicato il 27/04/2018

Storica sentenza della Corte costituzionale, depositata nella giornata di ieri, con la quale la Consulta ha dichiarato costituzionalmente illegittima, espungendola pertanto dall´ordinamento, la norma del DL n. 83/2012 con cui il legislatore aveva introdotto quale condizione di ammissibilità ai fini dell´utile proposizione della legge Pinto la definitività della pronuncia giudiziale conclusiva del procedimento del quale il […]


Esecuzioni immobiliari: portale vendite pubbliche e modalità telematica delle vendite. Stato dell’arte e avvio “asincrono” della nuova disciplina. Pubblicati in Gazzetta Ufficiale i due D.M. attesi per l’inizio del conto alla rovescia.

Pubblicato il 22/01/2018

Esecuzioni immobiliari: portale vendite pubbliche e modalità telematica delle vendite. Stato dell’arte e avvio “asincrono” della nuova disciplina. Pubblicati in Gazzetta Ufficiale i due D.M. attesi per l’inizio del conto alla rovescia. La normativa procedurale da seguire nelle vendite dei beni immobili pignorati si arricchisce di due importanti tasselli verso l’entrata a pieno regime delle […]


Committente obbligato in solido per crediti retributivi, contributivi e assicurativi dei dipendenti anche dei subfornitori. Corte Costituzionale sentenza n. 354/17

Pubblicato il 20/01/2018

La Corte Costituzionale, con l’importante sentenza n. 354 del 6/12/17, ha affermato che in base ad una corretta interpretazione costituzionalmente orientata dell’art. 29 co. 2 D.Lgs. n. 276/2003, il committente/appaltatore è obbligato in solido non solo con il subappaltatore (come espressamente previsto dalla predetta norma), ma anche con il subfornitore, relativamente ai crediti lavorativi, contributivi […]


Giurisprudenza – Cass. Civ. S.U. n. 23225 del 15/11/16 – Le Sezioni Unite dicono no alla compensazione quando il controcredito opposto risulti incerto.

Pubblicato il 29/11/2016

Le Sezioni Unite, pronunciando ai sensi dell’art. 363, comma 3, c.p.c., hanno affermato che se è controversa, nel medesimo giudizio instaurato dal creditore principale, o in altro già pendente, l’esistenza del controcredito opposto in compensazione, il giudice non può pronunciare la compensazione, né legale, né giudiziale. Di seguito il testo integrale della sentenza. CORTE SUPREMA […]


Giurisprudenza – Corte di Cassazione, sez. I Civile, sentenza 16 maggio – 13 giugno 2016, n. 12119 – Concordato preventivo e presupposti per la collocazione in prededuzione del credito professionale ex art. 111 LF

Pubblicato il 14/06/2016

Con la sentenza 16 maggio – 13 giugno 2016, n. 12119 la Suprema Corte torna sul tema della collocazione o meno in prededuzione dei crediti per prestazioni professionali funzionali alla proposizione della domanda di concordato preventivo. La recente pronuncia della Corte di Cassazione statuisce che per tale tipologia di crediti professionali può essere riconosciuta la […]


Giurisprudenza – Revoca ammissione concordato preventivo per dissimulazione dell’attivo – Corte di Cassazione, sez. I Civile, sentenza 25 marzo – 5 maggio 2016, n. 9027

Pubblicato il 02/06/2016

L’accertamento, ad opera del commissario giudiziale, di atti di occultamento o di dissimulazione dell’attivo, della dolosa omissione della denuncia di uno o più crediti, dell’esposizione di passività insussistenti o della commissione di altri atti di frode da parte del debitore, determina la revoca dell’ammissione al concordato preventivo, a norma dell’art. 173 della l.f. (R.D. n. […]